IL TUO CARRELLO

0 articoli

GUIDA ALL'ACQUISTO

Spazio e dimensione

Lo spazio può essere ricavato in un terreno, in un terrazzo o in un luogo coperto. Per la piscina privata consigliamo una misura minima di 4×8 m e massima di 7.5×15 m. E’ indispensabile uno spazio di almeno 1.5 m nella zona perimetrale della vasca per il camminamento e il solarium


Forma

La piscina classica rettangolare garantisce, oltre ad un razionale utilizzo da parte dei nuotatori, una maggiore economicità, una più semplice manutenzione, una buona circolazione dell’acqua, un impiego più agevole degli apparecchi per la pulizia ed una migliore predisposizione alle coperture della vasca estive e invernali.
Una soluzione intermedia può essere rappresentata da vasche le cui linee spezzino il rigore della forma rettangolare, pur mantenendo un disegno che non vanifichi i suddetti vantaggi. Ideale da questo punto di vista l’inserimento di una scala romana che offre, inoltre, il vantaggio di un comodo accesso in acqua e di un ottima zona “soggiorno bagnato”.
Le forme libere sono indicate quando si vogliono ottenere particolari effetti estetici e di ambientamento


Ubicazione

Verificata la possibilità di accesso alla zona che sarà interessata ai lavori, dei macchinari quali ad esempio scavatore e betoniera, si dovrà scegliere un terreno il più possibile compatto e ben stabilizzato. Da evitarsi, quando possibile, terreni di riporto, rocciosi, spugnosi, percorsi da falde freatiche o interessati da movimenti franosi.
E’ consigliabile non collocarla sotto gli alberi per garantire la maggior esposizione al sole nell’arco della giornata ed evitare la caduta di foglie sullo specchio d’acqua. Per realizzare piscine interne il piano terra o quello interrato rappresentano la collocazione più idonea, difatti l’eventuale realizzazione ad un piano rialzato, comporterebbe la costruzione di solai portanti con un carico molto elevato, con alti costi e complicazioni costruttive. Particolare attenzione dovrà essere prestata al riscaldamento sia dell’acqua che dell’ambiente, alla deumidificazione dell’aria e all’illuminazione degli ambienti stessi..


Preventivo

Il periodo migliore per trattare l’acquisto della piscina è quello autunnale, in quanto le aziende costruttrici, uscite dal pieno del lavoro estivo, sono più disponibili nel studiare la giusta soluzione.
Conviene farsi prima un’idea della tipologia costruttiva che si vuole adottare per poi procedere ad un confronto di preventivi tra aziende affidabili e affermate con un servizio di assistenza post vendita in zona


Autorizzazioni

Per realizzare la piscina è obbligatorio ottenere l’autorizzazione dalle autorità competenti.
E’ necessario informarsi sulle norme (molto semplificate negli ultimi anni) che nel comune di residenza regolano la costruzione delle piscine.


Costi di gestione

Il grosso incremento della vendita di piscine in Italia ha abbattuto sia i costi d’acquisto (per una 6×12 circa 20.000 Euro ) sia quelli di manutenzione; per una piscina ad uso familiare a sola apertura estiva, le spese di acqua, energia elettrica, prodotti chimici e manutenzione dell’impianto normalmente non superano i 500 Euro annui.

Nessun articolo inserito
PRODOTTI
051.0827391
© 2012 LaDivinaPiscina - info@ladivinapiscina.it - Sede Legale Via Agucchi, 173/2° 40131 Bologna - tel. 051.0827391 - P.I. 03271391207
Privacy | Website by Clicom